Sei in:Home »  Ambiente »  Rifiuti Vai a: Amministrazione trasparente | Informazioni e servizi

Rifiuti

Le principali attività dell'ARPA Lazio relative alla gestione dei rifiuti sono quelle di controllo, supporto tecnico e di elaborazione dei dati.

In particolare, l'Agenzia:

  • Svolge attività di vigilanza e controllo tecnico degli impianti di produzione e gestione dei rifiuti;
  • Fornisce supporto tecnico al rilascio del parere sul piano di monitoraggio e controllo degli impianti di gestione dei rifiuti soggetti ad AIA;
  • Supporta la Regione Lazio per il rilascio dell'autorizzazione degli impianti di gestione dei rifiuti;
  • Svolge attività di supporto tecnico - analitico per l'autorità giudiziaria;
  • Costituisce la Sezione regionale del Catasto rifiuti che elabora i dati trasmessi dal Servizio Informatico della Camera di Commercio, al fine di fornire un quadro di conoscenza della produzione e della gestione dei rifiuti nel Lazio costantemente aggiornato e di garantire i flussi informativi verso il Ministero dell'Ambiente e la Comunità europea.

Principali riferimenti normativi

La legislazione in materia di rifiuti è costituita da numerose norme in continua evoluzione. A livello nazionale la legge di riferimento è rappresentata dal D.lgs. 152/2006 s.m.i mentre, a livello regionale, la gestione dei rifiuti è effettuata in coerenza con quanto previsto dal "Piano di gestione dei rifiuti nel Lazio" approvato con Deliberazione del Consiglio Regionale n. 14 del 18/01/2012.

  • D.M. Ambiente 24.06.2015 “Criteri di ammissibilità rifiuti in discarica – Modifica DM 27 settembre 2010” (G.U. 11.09.2015 n. 211)
  • Regolamento 1357/2014 della Commissione del 18 dicembre 2014 “che sostituisce l'allegato III della direttiva 2008/98/CE del Parlamento europeo e del Consiglio relativa ai rifiuti e che abroga alcune direttive”.
  • Decisione della Commissione 2014/955/Ue del 18 dicembre 2014, che modifica la decisione 2000/532/CE relativa all'elenco dei rifiuti, ai sensi della direttiva 2008/98/CE del Parlamento europeo e del Consiglio "Nuovo elenco europeo dei rifiuti – Decisione di modifica della decisione 2000/532/CE".
  • D. Lgs. 14.03.2014 n. 49, "Attuazione della direttiva 2012/19/UE sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE)".
  • D. Lgs. 4.03.2014 n. 46, “Attuazione della direttiva 2010/75/UE relativa alle emissioni industriali (prevenzione e riduzione integrate dell'inquinamento)”.
  • D. D. MATTM 7.10.2013, "Adozione e approvazione del programma nazionale di prevenzione dei rifiuti".
  • D.M. Ambiente 14.02.2013 n. 22 , "Regolamento recante disciplina della cessazione della qualifica di rifiuto di determinate tipologie di combustibili solidi secondari (CSS), ai sensi dell'articolo 184-ter, comma 2, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni".
  • D.M. Ambiente 10.08.2012 n. 161, "Regolamento recante la disciplina dell'utilizzazione delle terre e rocce da scavo".
  • D.M. 27.09.2010 e s.m.i. "Criteri di ammissibilità in Discarica – Abrogazione D.M. 3 agosto 2005" (G.U. 1.12.2010 n. 281)
  • D. Lgs. 3.04.2006 n. 152 e s.m.i., "Norme in materia ambientale" (Testo unico ambientale)
  • D. Lgs. 24.06.2003 n. 209, "Attuazione della direttiva 2000/53/CE relativa ai veicoli fuori uso"
  • D. Lgs. 13.01.2003 n. 36, “Attuazione della direttiva 1999/31/CE relativa alle discariche di rifiuti”
  • L.R. 9.07.1998 n. 27, "Disciplina regionale della gestione dei rifiuti".
  • D.M. Ambiente 5.02.1998, "Individuazione dei rifiuti non pericolosi sottoposti alle procedure semplificate di recupero ai sensi degli articoli 31 e 33 del decreto legislativo 5 febbraio 1997, n. 22" (GU 16.04.1998 n.88).

Riferimenti Regionali

  • D.G.R. 09.12.2014 n. 864 "Abrogazione della D.G.R. n. 19/2006 e contestuale approvazione delle nuove procedure per il rilascio dell'autorizzazione all'esercizio di impianti di smaltimento o recupero di rifiuti e dei nuovi criteri per lo svolgimento delle singole campagne di attività nel territorio regionale, ex art. 208, comma 15, D. Lgs. 152/2006 e s.m.i."
  • D.C.R. 24.07.2013 n. 8, “Piano di gestione dei rifiuti nel Lazio – Revoca dello scenario di controllo e del relativo schema di flusso”
  • D.G.R. 18.04.2008 n. 239, “Prime linee guida agli uffici regionali competenti, all'Arpa Lazio, alle Amministrazioni Provinciali e ai Comuni, sulle modalità di svolgimento dei procedimenti volti al rilascio delle autorizzazioni agli impianti di gestione dei rifiuti ai sensi del D. Lgs. 152/06 e della L.R. 27/98”
  • D.G.R. 26.01.2012 Lazio n. 34, "Prime Linee Guida per la gestione della filiera di riciclaggio, recupero e smaltimento di rifiuti inerti"
  • D.C.R. 18.01.2012 n. 14, “Piano di gestione dei rifiuti nel Lazio”