Sei in:Home »  Ambiente »  Suolo e Bonifiche Vai a: Amministrazione trasparente | Informazioni e servizi

Suolo e bonifiche

Le principali attività che l'ARPA Lazio svolge nel settore delle bonifiche e dei siti contaminati di cui alla Parte IV Titolo V del D. Lgs. 152/06 e s.m.i., sono sia di prevenzione, legate al controllo delle attività potenzialmente inquinanti, che di recupero, legate alle attività di bonifica di un sito contaminato; in particolare l'Agenzia effettua:

  • Attività di vigilanza e controllo tecnico per l'individuazione dei siti contaminati;
  • Verifica, mediante attività analitiche, dell'effettivo stato di contaminazione di un sito;
  • Valutazione tecnica di elaborati progettuali presentati nell'ambito di un procedimento di bonifica;
  • Verifica dell'efficacia degli interventi di bonifica mediante il controllo dello stato di contaminazione prima e dopo gli interventi;
  • Valutazione della documentazione tecnica presentata nell'ambito di valutazioni di impatto ambientale, smaltimento di fanghi e liquami in agricoltura, riutilizzo di terre e rocce da scavo, ripascimento dei litorali costieri e lacustri;
  • Supporto tecnico per la verifica ed il controllo nel caso di interventi in condizioni di emergenza;
  • Attività di supporto tecnico - analitico per l'autorità giudiziaria.

Principali riferimenti normativi

  • D. M. 12.02.2015 n. 31, Regolamento recante criteri semplificati per la caratterizzazione, messa in sicurezza e bonifica dei punti vendita carburanti, ai sensi dell'articolo 252, comma 4, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152. (GU n. 68 del 23-3-2015).
  • D.G.R. Lazio 03.10.2013 n. 310, "Predisposizione e modalità di attivazione dell'Anagrafe dei Siti da Bonificare ai sensi dell'Art. 251, del Decreto Legislativo n. 152 del 3 aprile 2006".
  • D.G.R. 01.07.2008 n. 451, "Bonifica di siti contaminati. Linee Guida - Indirizzi e coordinamento dei procedimenti amministrativi di approvazione ed esecuzione degli interventi disciplinati dal D. Lgs. 3 aprile 2006, n. 152 – Parte IV – Titolo V e dalla L.R. 9 luglio 1998 n. 27 e s. m. i.".
  • D. Lgs. 16.01.2008 n. 4 , “Ulteriori disposizioni correttive ed integrative del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, recante norme in materia ambientale”.
  • D. Lgs. 03.04.2006, n. 152 e s.m.i. "Norme in materia ambientale" (Testo unico ambientale).
  • L.R. 09.07.1998, n. 27, "Disciplina regionale della gestione dei rifiuti".